Boostnode infatti, oltre al Markdown con tanto di live preview per questo formato, supporta anche il linguaggio Latex, dunque gli studenti che devono scrivere formule matematiche potranno adottare questo tool senza particolari problemi.

markdown

Gli sviluppatori hanno lavorato con attenzione sull'interfaccia utente di Boostnode, focalizzandosi su un approccio improntato al "minimal design" che permettesse di accedere rapidamente alle funzionalità disponibili; oltre al tema standard è anche disponibile una versione dark che può rivelarsi particolarmente comoda durante le sessioni notturne, cosi da non stressare eccessivamente gli occhi.

Inoltre, se questi due temi non dovessero bastare, è possibile personalizzare in modo più profondo l'interfaccia, infatti i developer hanno inserito una funzionalità che permette di cambiare il color scheme del programma, cosi da adattarlo ai gusti dell'utente e ai vari desktop environment di riferimento.

mk

Boostnode dispone di una funzione di ricerca molto avanzata che permette di cercare agilmente tra i vari documenti, supporta anche un sistema di tag cosi da catalogare al meglio i documenti o i vari progetti. È ovviamente supportato il syntax highlighting per diversi linguaggi di programmazione, come ad esempio: HTML, Python, JavaScript e CSS. Possiamo trovare anche delle comode hotkeys cosi da non dover usare il mouse per spostarci da una sezione all'altra o per attivare un'opzione aggiuntiva.

Boostnode è disponibile, oltre che su Linux, anche per Windows e MacOS, dunque l'utente potrà usarlo dove desidera, su piataforme e ambienti molto differenti. L'installer del programma è reperibile per il download direttamente dal sito ufficiale del progetto.

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *