Il revisioning di Python era stato gestito fino ad oggi tramite Mercurial, un'opzione selezionata in virtù del fatto che il tool era stato sviluppato usando proprio il codice Python; gli sviluppatori core del linguaggio avrebbero però preso coscienza del fatto che la community Open Source si sarebbe oramai largamente standardizzata su git.

La scelta del nuovo sistema sarebbe dovuta ricadere tra le piattaforme GitHub e GitLab, ma i developers sosterrebbero di aver preferito la prima sulla base della limitata differenziazione nelle funzionalità, della familiarità tra i contributori (interni ed esterni) e della preferenza di Guido van Rossum – creatore e Benevolent Dictator For Life (BDFL) di Python – per GitHub.

L’adozione di GitHub per il revisioning e lo sviluppo collaborativo riguarderà in ogni caso soltanto la base del codice del linguaggio, mentre i rapporti sui bug, le mailing list, la documentazione e le discussioni tra i promotori del progetto continueranno a essere gestiti tramite i canali usuali.

Via | Brett Cannon

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *