Gli sviluppatori definiscono Theia come una piattaforma di sviluppo flessibile, estensibile e perfettamente integrata con le nuove tecnologie di sviluppo web. I suoi developer si sono dati questi obbiettivi:

  • Creare una piattaforma nella quale realizzare un IDE.
  • Assicurarsi che tale IDE supporti un gran numero di linguaggi.
  • Offrire supporto paritario sia al Cloud che alle applicazioni Desktop.
  • Creare un GUI moderna basata su Javascript.

Da questi presupposti è dunque nato Theia. Lo scorso maggio venne annunciato che il progetto sarebbe stato rinnovato completamente utilizzando TypeScript e negli ultimi mesi il programma è maturato notevolmente.

Cattura

In questa nuova beta è in arrivo il tanto atteso supporto a Git, l'integrazione di tale feature è stata possibile grazie all'implementazione del nuovo sistema di estensioni. In pratica all'interno di Theia tutto viene trattato come un add-on, quindi è possibile personalizzare nei minimi dettagli ogni aspetto dell'IDE. Inoltre il nuovo Extension Manager permette di cercare ed installare le estensioni come se si trovassero all'interno di un marketplace, consentendo anche update automatizzati.

Cattura

Le estensioni di Theia sono pacchetti NodeJS e chi ha dimestichezza con tale runtime Javascript sarà avvantaggiato. Gli sviluppatori del progetto hanno assicurato il supporto ad un vasto bacino di linguaggi grazie all'implementazione del Language Server Protocol, si tratta di un protocollo realizzato da Microsoft che si pone tra il tool (client) e il language smartness provider (server) e permette l'interfacciamento tra i due per fornire diverse feature tra cui l'autocompletamento e la go to definition.

Ora non resta che attendere il 6 dicembre per provare con mano i progressi fatti dal team di sviluppatori.

Via Theia

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *