Periodicamente, negli ultimi mesi, si ripete sui siti tecnologici anglofoni la mesta cerimonia funebre del glorioso formato RSS. Basta poco per suscitare il cordoglio. Questa volta è toccato ad una notizia apparentemente insignificante: uno dei cofondatori di FeedBurner, Dick Costolo, ha lasciato Google per accasarsi come manager a Twitter. Sull'onda di TechCrunch, i commenti dello stesso tenore si sono moltiplicati: che si tratti di rimarcare la problematica e poco riuscita integrazione di FeedBurner tra i servizi di Google o di valutare le sorti di chi su RSS aveva scommesso tanto in termini di investimenti, la sostanza non cambia. RSS è morto. àˆ roba 1.0.

Ovvio che di questi tempi non sia venuta meno l'esigenza di uno strumento semplice, veloce ed efficace per tenersi aggiornati. C'è chi ormai si affida quasi sempre a Facebook e Twitter, mettendo nel dimenticatoio Google Reader e i suoi fratelli. E voi? Usate questi social network anche come strumento informativo alternativo ai vecchi feed?

27 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

@Seo PerSeo Il feed rss é il veicolo per esportare i propri contenuti sui social. Come si fa a dire che é morto? Completamente d'accordo! I Feed rss dovrebbero essere uno strumento in più, un ponte che va dal sito web o dal blog al social network. Per non parlare poi, dell'utilità  di chi li usa... In questo momento solo Twitter, se usato bene, può sostituire un rss... ma USATO BENE é una parolona... FB, adesso é pieno d'immondizia!

Luca - fotovoltaico
Luca - fotovoltaico

Io combino varie fonti, ma non potrei fare a meno dei feed. Sfrutto Twitter ed altri canali simili più o meno tutti i giorni, tenendo aperti i client in background e guardando saltuariamente qualche link, ma i siti che mi interessano veramente e di cui non voglio perdere nemmeno una notizia finiscono su Feedly. Il problema é trovare il tempo per leggerli :)

Tommaso Baldovino
Tommaso Baldovino

Twitter non l'ho mai usato e su Facebook sto valutando la cancellazione dell'account. Reputo i social network delle vere accozzaglie di schifezze, nessuno escluso. Gli rss almeno mettono ordine ed il filtro/lentezza citati qui sopra a parer mio permettono il filtraggio di quella qualità  dei contenuti che nei social network manca completamente.

Paolo
Paolo

Io questo post lo sto leggendo da un feed aggregator, ditemi voi se l'RSS é morto...

Marcello
Marcello

Delicious + GReader + Twitter + FriendFeed (tutti i giorni). Niente Facebook, anche se sono iscritto.

Claudio Menzani
Claudio Menzani

Penso che annunciare estratti di notizie e contenuti con uno stream Twitter da parte di blog personali e/o aziendali sia un modo più efficace e semplice di diffondere notizie e mettere in comunicazione ricevente e destinatario. Twitter é diventato un naturale hub di informazioni (più o meno personali) grazie alla mancazza di immediatezza nel generare(Blogger), aggregare(FeedBurner) e ricevere(Google Reader) i flussi RSS/Atom. Insomma nonostante gli sforzi di integrazione nei browser e nei sistemi operativi questa tecnologia rimane uno strumento prevalentemente macchinoso e quindi sconosciuto e poco diffuso tra gli utenti "comuni". Se poi si vuole avere un feedback immediato sui propri contenuti quali migliori strumenti del re-tweet e del reply possono indicarlo. Quanti utenti filtrano i commmenti e guardano le "algide" statistiche di FeedBurner (non ancora integrate con Analytics)?. Tecnicamente anche Twitter genera flussi RSS/Atom dalla timeline degli utenti ma non ho mai visto nessun client utilizzarli al posto del leggero JSON. Insomma si potrebbe dire che in barba agli standard gli utenti "comuni" abbiano scelto il meccanismo più veloce e semplice per informarsi e diffondere informazioni. E mi chiedo quanti sviluppatori "non-comuni" continueranno a "parsare" feed RSS/Atom?.

Mariano Viola
Mariano Viola

Ma di cosa stiamo parando? Impossibile sostituire i feed RSS. Magari cambieranno i formati e saranno piu ricchi, ma credo (anzi spero) che saranno duri a morire.

eugenio
eugenio

I feed al momento non possono essere sostituiti da Twitter o altri servizi, almeno per ora.

Dave
Dave

Non credo che il formato RSS morirà , almeno nel breve tempo. e anzi spero proprio che non muoia. p.s. saluti raster!

Filippo Buratti
Filippo Buratti

Secondo me i feed RSS sono ancora uno strumento pratico e veloce per essere aggiornati su argomenti tipo quotidiani online, etc...

Paolo D'Urso
Paolo D'Urso