Purtroppo però non è facile trovare una musica adatta allo scopo, che soprattutto non deconcentri lo sviluppatore durante il suo lavoro, ecco perché una community di programmatori ha dato vita al progetto Musicforprogramming. È possibile definire questa risorsa online come una serie di mix audio collettivi pensati per l'ascolto durante la programmazione, anche se è comunque possibile fruirli durante altre attività se lo si preferisce.

Sul sito Web di "Musicforprogramming" i creatori affermano che dopo anni di "trial and error", ricercando tra varie internet radio e playlist personali, sono state trovate le migliori tracce musicali da ascoltare durante i lunghi e intensi periodi di "coding", rendendo più facile la concentrazione (e il suo mantenimento) durante la digitazione dei sorgenti.

"Musicforprogramming" è dunque definibile come un database musicale che comprende i generi più vari: Drones, Noise, Fuzz, Field recordings, Vagueness (Hypnagogia), Textures without rhythm, Minor complex chords, Early music (Baroque, lute, harpsichord), drums o vocals, arpeggi Synth e riverberi.

Si tratta quindi di una vasta raccolta di melodie dedicate ai programmatori che possono usufruirne dove preferiscono; è ad esempio disponibile un apposito podcast su iTunes, ma è anche possibile ascoltare i brani tramite la shell con un apposito script presente su GitHub. Il progetto è naturalmente Open Source e aperto alla partecipazione di chiunque.

Via Musicforprogramming

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *