Per il developer Javascript gode di ottima salute e non accenna a perdere popolarità tra gli sviluppatori web. La ragione è molto semplice: uno sviluppatore che inizia a sviluppare in Javascript ha una curva di apprendimento poco ripida dunque ad ogni nuovo progetto potrà realizzare qualcosa di sempre migliore che invoglia ad approfondire e a migliorare le proprie skill.

Inoltre le nuove tecnologie, come ad esempio blockchain, sono perfettamente integrate con le applicazioni Javascript, dunque non c'è necessità di imparare un nuovo linguaggio web per poterle sfruttare. Senza contare che Javascript gode di una vastissima pletora di framework ed IDE dedicati, elemento che permette di facilitare notevolmente il lavoro di uno sviluppatore.

In realtà è dal 1995 che Toda si domanda che futuro abbia Javascript e ancora oggi, a più di 20 anni di distanza, sembra che Javascript sia riuscito ad adattarsi alle esigenze delle nuove generazioni di sviluppatori. Ancora oggi però a chi non è dentro il mondo della programmazione capita spesso di confondere Javascript con altri linguaggi come ad esempio Java. Quest'ultimo è un compiled programming language e sfrutta un sistema di static type checking, al contrario Javascript è un interpreted scripting language che usa un dynamic type checking. Il fatto che Javascript non sia compilato ma interpretato lo rende forse meno "ottimizzato" per determinate architetture, ma sicuramente più versatile rispetto ad altri linguaggi che necessitano un compilatore.

Uno dei principali punti di forza di Javascript è il suo essere universale, l'essere indipendente dalle piattaforme software infatti lo rende eseguibile ovunque sia presente un browser, i vari framework come Node.js, React Native ed Electron sono nati proprio per sfruttare tale caratteristica, permettendo la creazione di web app veramente universali. JavaScript è di fatto diventato la lingua di Internet e a dimostrare questo ci sono le ben 2.3 milioni di pull request aperte sparse per i vari progetti di Github.

Il coinvolgimento di una cosi vasta community, che anno dopo anno si rinnova con nuovi sviluppatori, ha permesso al linguaggio di evolvere molto bene integrando nuove funzionalità e nuovi standard, inoltre anche l'industria del settore si è impegnata nel migliorare Javascript ad esempio l'Ecma (European Computer Manufacturers Association) ha adottato la prima edizione dell'ECMA-262 del giugno 1997 e, di fatto, ha standardizzato Javascript che ufficialmente era stato lanciato meno di 2 anni prima. L'ultima edizione, l'ottava, dell'ECMA-262 risale al giugno del 2017 e ha portato notevoli migliorie.

In conclusione Javascript è ancora attuale e sempre in continua evoluzione e non ci sono segni che indichino la necessità di mandarlo in soffitta o di sostituirlo con un altro linguaggio web.

Via Shusetsu Toda

1 CommentoDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Per anni questo blog e' stato un flagello per la sua lentezza esasperante, ma almeno c'era un po' di vita e qualche articolo intelligente. Adesso che avete risolto i problemi tecnici lo state riempiendo di articoli di un livello tanto basso, che io vi leggo solo per sadismo...

Zio Carlo
Zio Carlo