L'importanza dell'esperienza utente resta valida anche quando si creano applicazioni dedicate agli sviluppatori. In questi casi però si parla anche di developer experience e se si tratta di un SDK o di una libreria sono importanti in particolare tre aspetti:

  • API Design: il naming delle classi, i metodi e le variabili, i livelli di astrazione delle API, l'organizzazione delle API e le modalità con cui possono essere invocate.
  • Documentazione: documenti, tutorial, commenti nel codice, how-to e guide.
  • Tooling: i tool da shell (e non) che aiutato nella modifica, nel debug e durante i test del codice.

Questi tre aspetti vanno tenuti sempre in considerazione quando si stanno sviluppando API o SDK dedicati ai developer. Una buona UX deriva anche dall'osservazione delle abitudini e dei comportamenti che adottano gli sviluppatori e gli utenti con applicazioni reali.

Una delle prime nozioni che i ricercatori Google hanno appreso da tale osservazione è che gli sviluppatori capiscono come funziona un SDK o una API tramite gli esempi forniti dai loro creatori, ad esempio su GitHub è possibile trovare una grande quantità di esempi e guide riguardo ai vari progetti. Questi esempi inoltre devono essere ben organizzati e presentati, potrebbe altrimenti capitare che lo sviluppatore non riesca a capire come andrebbe impostato il proprio lavoro.

Altro elemento che è stato individuato durante l'osservazione è che la programmazione rientra nelle capacità cognitive dell'uomo, quindi bisogna sempre tenere a mente che le persone possono non essere capaci di astrarre certi schemi o comportamenti (spatial visualization ability) che devono essere spiegati e rappresentati nella documentazione. Esistono ad esempio individui che non riescono a dare indicazioni stradali anche se conoscono perfettamente la strada da percorrere.

Un interessante espediente per rendere l'UX migliore è prediligere l'uso di un UI che conceda all'utente di riconoscere la scelta o l'opzione più corretta, evitando di forzarlo a richiamare dalla memoria comandi o impostazioni particolari.

In conclusione, prima di iniziare lo sviluppo vero e proprio dell'applicazione, per realizzare una buona UX è sempre bene osservare come si comportano gli utenti e gli sviluppatori in ambiti simili.

Via Tao Dong

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *