In questi giorni Eltechs ha rilasciato ExaGear 2.0, un'applicazione che permette di far avviare programmi x86 con accelerazione hardware tridimensionali su piattaforma ARM, il tutto ovviamente avviene all'interno di una macchina virtuale. Questo tool può essere particolarmente utile per tutti coloro che realizzano dei sistemi basati su board ARM, ma che necessitano nel contempo di lavorare con alcuni applicativi presenti solo su piattaforma x86.

La versione 2.0 di ExaGear è pienamente compatibile con la Raspberry Pi nelle versioni 2 e 3, sono infatti stati integrati vari driver OpenGL, dunque le più recenti incarnazioni della famosa board ARM possono avere ora accesso a videogiochi 3D molto complessi e sarà quindi possibile dare nuova vita a "vecchie glorie" dell'intrattenimento digitale come per esempio OpenArena (Quake 3), Counter Strike, Civilization III, GTA 3 o Diablo 2. Per gli amanti del retrograming si tratta sicuramente di una notizia molto interessante, anche dal punto di vista dello sviluppo.

Gli stessi sviluppatori di distribuzioni Linux dedicate al retrogaming potranno sfruttare ExaGear 2.0 per offrire il supporto a determinati giochi che rimangono vincolati tuttora alle piattaforme basate su architettura x86. Gli sviluppatori Eltechs hanno inoltre dichiarato che il supporto del progetto è in fase di estensione e che nel prossimo futuro sempre più giochi saranno compatibili, senza contare che ExaGear 2.0 è disponibile oltre che per Raspberry Pi anche per altri microcontroller tra cui Odroid, Cubieboard, CuBox, Utilite, Jetson TK1, Wandboard, Banana Pi SBCs e Chromebook ARM.

Via Linuxgizmos

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *