L’obbiettivo della “Versione 1.0” di Perl 6.0 dovrà ovviamente fare i conti con le possibili difficoltà incontrate sul cammino, dicono gli sviluppatori, passando dalla complessità del codice alla semplice sfortuna in stile “legge di Murphy”.

Wall ha già parlato di Perl 6.0 – e in particolare delle analogie tra Perl 5.0 e la nuova versione – in occasione dell’ultimo meeting FOSDEM (Free and Open Source Software Developers’ European Meeting), a Bruxelles.

Gli sviluppatori sono ora in attesa dei commenti e delle proposte della community, si aspettano quindi di dover fare i conti anche con qualche detrattore. Resta la fiducia in un linguaggio robusto e in una community altrettanto forte, nella speranza che Murphy non ci metta lo zampino prima di Natale.

Via | Blogs.perl.org

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *