Le release per Mac e Windows presentano un'integrazione completa con i tool di Docker e sono disponibili in bundle con l'applicazione, il miglioramento del flusso di lavoro viene garantito dal mounting automatico dei dati e del codice così come dalla possibilità di accedere facilmente ai container in esecuzione all'interno del network locale. E' inoltre supportato il debugging in-container effettuabile tramite una delle IDE compatibili come per esempio Visual Studio Code.

Entrambe le nuove versioni forniscono un supporto per il networking di livello enterprise consentendo di operare anche su VPN e prevedono un sistema per l'auto-aggiornamento, caratteristica che dovrebbe rivelarsi particolarmente utile per l'adozione in ambito aziendale. Va poi segnalato che sia Docker per Mac per Docker per Windows includono tutte le nuove feature che sono state integrate nel Docker Engine 1.12.

Quest'ultimo presenta il supporto per la crittografia End-to-end in modalità predefinita, offre funzionalità appositamente dedicate all'orchestrazione per la gestione del clustering con Swarm e servizi per la replicazione, il bilanciamento dei carichi e la distribuzione dei processi.

Via Docker

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *