Il rilascio di Ruby 1.8 risale all'agosto del 2003, mentre la 1.8.7 è rimasta disponibile per circa un quinquennio; così come era accaduto per le versioni 1.4.x e 1.6.x, essa faceva riferimento al progetto originale di Ruby e alla major release 1.0 (project MRI, Matz's Ruby Interpreter). Ruby 1.8 era stata scritta in C utilizzando un interprete single pass, mentre con la release 1.9 Ruby è passato ufficialmente all'interprete bytecode YARV (Yet another Ruby VM).

Ruby 1.8 ha goduto di un periodo di supporto superiore alle aspettative in particolare per due ragioni: in primo luogo è stata una delle versioni che ha permesso al linguaggio di trovare maggiore diffusione presso gli sviluppatori, anche grazie al successo del Web application framework Ruby on Rails, e in secondo luogo perché le funzionalità  di Ruby 1.8.7 sono state integrate con alcune features della 1.9 tramite un apposito backport.

Ora che l'ultima implementazione della 1.8 non riceverà  più neanche gli aggiornamenti di sicurezza, la 1.9.x diventa ufficialmente la release più datata di Ruby ancora supportata dalla community del linguaggio (la 1.9.3-p448 risale alla fine dello scorso giugno), mentre la 2.0.x, che risale allo scorso febbraio, è la più recente.

Via: Ruby lang

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *