Dopo tre giorni di combattimenti, finalmente aveva trovato il modo di risolvere tutti i problemi del famigerato gioco “Trova la differenza” che ogni volta siamo costretti a fare per consegnare al cliente un lavoro che sia utilizzabile non solo dai più diffusi browser, ma anche e soprattutto tra le diverse versioni di questi.

Dopo giorni passati a risolvere problematiche per la visualizzazione su Firefox 3.5 , ci eravamo infatti bloccati su quelle che si manifestavano tra le diverse versione di Internet Explorer (IE), in particolare IE6, IE7 e IE8. Niente, non c'era modo di sistemare il layout sulle versione del browser di Microsoft. Ed ecco il miracolo.

Il misterioso meta tag di cui sopra, riconosciuto solo dalle diverse versioni di IE, permette di impostare il motore di “renderizzazione” del browser Windows: nella pratica, possiamo comunicare al browser che la nostra pagina web deve essere visualizzata con la renderizzazione di IE7, anche se il nostro utente sta navigando con l'ultima versione del browser, IE8.

Il mio collega era tutto contento, perché finalmente sarebbe tornato a dormire: avrebbe concentrato il suo lavoro nel sistemare esclusivamente la visualizzazione in IE7, impostando il meta tag per forzare il motore di renderizzazione per la versione 8. Ha funzionato. Abbiamo risolto i problemi e abbiamo consegnato il lavoro: a questo punto sono tornato a pensare alla soluzione che abbiamo adottato.

Il meta tag sembra essere stato introdotto da Microsoft per garantire la compatibilità  tra le diverse versioni di IE. Considerando che la maggior parte dell'utenza utilizza le funzionalità  base di un browser (ovvero quelle di navigazione), mi chiedo però se sia effettivamente utile una nuova versione di uno “sfogliatore” che per risolvere problemi di visualizzazione utilizzerà  il motore di rendering delle versioni precedenti. Non sarebbe meglio uniformare tale motore?

15 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Dalle mie parti é successo di dover usare questo tag apparentemente "al contrario" : per forzare ie ad usare il rendering di ie8 anche se il sito é in intranet, così da avere un rendering più uniforme tra Firefox e Ie (Gima docet).

Cimp
Cimp

[...] Il Web non é di carta Uno dei problemi che maggiormente assilla i Web designer é la resa della visualizzazione grafica delle pagine Web sui diversi browser (e sulle diverse versioni dello stesso browser). E’ uno degli aspetti che assorbe spesso una discreta parte del tempo di realizzazione di un sito Web ed é una lotta che va avanti da sempre. Ieri mattina mi sono imbattuto in un ennesimo post su Edit che sforna l’ennesimo trucco di compatibilità  grafica e non ho resistito… [...]

Il Web non é di carta « Andrea Chiarelli
Il Web non é di carta « Andrea Chiarelli

Mi ero gia' espresso sullo stesso argomento qualche mese fa' ... vediamo di fare una rinfrescatina: credo che il vero problema dei browser di casa MS non sia ne' IE6 ne IE8 ma proprio IE7! e mi spiego meglio ... ho notato da tempo che un sito perfetto in IE8 lo e' anche in FF3.5 e FF3 (anche se fra FF3 e FF3.5 gia' delle differenze ci sono ... come dire IE6 e IE8) e con le ovvie limitazioni anche in IE6 (basta un css generico che ne colmi il divario ed il gioco e' fatto) quello che invece non torna e' proprio il comportamento di IE7 che pare compatibile solo con FF3. Rimangono quindi fuori non solo FF3.5 ma anche FF2 oltre che IE6 ed IE8. Quello che volgio dire e' che forse proprio il tanto decantato IE7 a mio e IMHO avviso e' la causa di tutti i mali di questi ultimi anni e non IE6! Ricordo che alla sua uscita si veniva tutti da IE6 e la maggior parte dei siti non visualizzava piu' bene in IE7 se non riscritto proprio come accade oggi nel passaggio ad IE8 da IE7. Spessa cosa nel passaggio puro da FF2 a FF3 e da FF3 a FF3.5. I soli casi analoghi senza troppi disastri sono proprio quelli IE6-IE8 e/o IE8-IE6 nonche' FF2-FF3.5 e FF3.5-FF2 ... quindi per me' FF3=IE7 e viceversa Ie7=FF3 ovvero casini ed incompatibilita' cme se piovesse ... spero di essermi spiegato ;-)- Chi vuol capire capisca, agli altri rimane sempre XHTML1.0 transitional da far rullare in IE7 e FF3 ... io no grazie uso HTML4 o HTML5 dormo regolare e quando mangio non vomito!

sLa
sLa

io mi son fatto un piccolo promemoria: http://operaomnia.wordpress.com/2009/04/14/ie8-alcuni-utili-bug/

Cisco
Cisco

Scusate, nel mio commento precedente ho notato che c'é un refuso che rende il tutto poco chiaro:

(...) Nel senso che con le release successive alla 6 (...)

idrolitina
idrolitina

Non sono un web designer, ma pensadoci a mente fredda mi sembra che questa tipologia di problemi si riscontra principalmente tra le versioni di IE: quelle di Firefox, ad esempio, sembra che abbiamo un rendering engine più standard tra loro…o sbaglio? ;)
Volendo sintetizzare al massimo: sì, le varie versioni dei browser diversi da IE hanno un rendering engine più standard tra loro. Nel senso che con le release precedenti alla 6, IE ha rincorso i browser più aderenti agli standard (ovvero… tutti gli altri browser :-) ). Quindi, IE 7 é una specie di ibrido, che ha corretto alcuni enormi bachi di IE6 e ha offerto un supporto maggiore del CSS2 (non a livello dei competitor), ma mantenendo alcuni problemi di visualizzazione (gestione "particolare" degli z-index, gestione di elementi col posizionamento relativo in elementi con l’overflow, guillotine bug, etc. etc.). Con IE8, infine, MS ha quasi raggiunto gli altri come correttezza di visualizzazione della pagina (da qui si spiega la necessità  di implementare il meta tag “X-UA-Compatible”. Come a dire: ebbene sì, ora finamente abbiamo fatto un browser decente. Se avete sviluppato i vostri siti ottimizzandoli per IE7, occhio!), ma non come supporto ai CSS3. Non che gli altri browser non diano problemi di renderizzazione uniforme della pagina da una versione all’altra o siano esenti da bachi esclusivi. Però mai a livello dei vari IE…

idrolitina
idrolitina

Per chi lo ha chiesto, quel meta tag funziona solo su Internet Explorer 8.

Mattia
Mattia

Anche io ho usato questo sistema, su un sito complesso. Non che fosse possibile risolverlo diversamente, ma é stata sopratutto una questione dovuta al risparmio di tempo nel stare lì a modificare css.

cristina
cristina

Ciao! Hai perfettamente ragione, il nostro problema però era trovare una quadra nella visualizzazione di un menu drop-down scritto tutto in css (tra l'altro qualche mese prima dell'uscita di IE8): in IE6 e IE7 andava benissimo, mentre su IE8 non siamo riusciti ad individuare il problema! :( Ecco perché abbiamo forzato il rendering di IE7 anche per chi utilizza IE8: in questo modo il menu funziona senza problemi! In linea di principio sono d'accordo con te, infatti normalmente ottimizziamo i layout per le ultime versioni dei principali browser: in questo caso siamo stati obbligati a seguire una via alternativa, più che altro per questioni di tempo. Non sono un web designer, ma pensadoci a mente fredda mi sembra che questa tipologia di problemi si riscontra principalmente tra le versioni di IE: quelle di Firefox, ad esempio, sembra che abbiamo un rendering engine più standard tra loro...o sbaglio? ;)

Marco Lecce
Marco Lecce

Idrolitina mi ha tolto le parole di bocca.

Simone
Simone