Il progetto GIMP ne integrato nei decenni un enorme numero di feature adatte agli usi più vari, che vanno dal normale image editing al graphic design fino allo science imaging. La stessa UI ha subito molte variazioni fino ad arrivare all'attuale modello a finestra unica.

La nuova versione stabile, ovvero GIMP 2.8.16, introduce il features support per i layer groups negli OpenRaster file e risolve i problemi con il layer groups support nei PSD e con l'OSX build system. Sono state aggiornate anche le varie traduzioni in modo da migliorare l'esperienza utente con le lingue diverse dall'Inglese.

Per quanto riguarda la nuova versione di testing, GIMP 2.9.2, il team ha riservato all'utenza alcuni update interessanti. In questi anni il team ha lavorato sul nuovo image processing engine chiamato GEGL. Lo sviluppo e la transizione a GEGL si sarebbe rivelata più lunga del normale ma i developer sembrerebbero fiduciosi dei progressi fatti fino ad oggi.

Il porting a GEGL ha comportato la riscrittura di parecchi moduli e di buona parte del "core" di GIMP. GEGL è un progetto lanciato nel 2000 e in questi 15 anni il team ha via via "convertito" i vari componenti di GIMP al nuovo engine. Con la release 2.9.2 i developer hanno iniziato uno degli ultimi "step" del porting, che condurrà alla prossima major release, ovvero GIMP 2.10, dove la maggior parte del codice riguardante GEGL dovrebbe essere completato.

Su GIMP 2.9.2 si può beneficiare delle seguenti nuove feature (arrivate proprio grazie ai lavori su GEGL): 16/32bit per color channel processing, supporto al Basic OpenEXR, On-canvas preview per i filtri, xperimental hardware-accelerated rendering/processing tramite le OpenCL e Higher-quality downscaling.

Per quanto riguarda il porting della UI in GTK3 l'utenza dovrà attendere ulteriormente, infatti il team si è focalizzato su GEGL e dunque i lavori per la nuova versione della UI sono stati posticipati. Si dovrà poi aspettare GIMP 3.0 per vedere un'integrazione completa con le suddette librerie grafiche.

Via Gimp.org

CommentaDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *