Boot to Gecko lavora a basso livello come core, gli sviluppatori potranno quindi associare ad esso una propria interfaccia grafica, quella proposta dalla Mozilla Foundaton, della quale sono disponibili alcuni screenshot, è chiamata Gaia. Tale UI è stata sviluppata interamente in HTML5, JavaScript e CSS, tutte tecnologie Web, il suo codice è disponibile su GitHub per chiunque voglia adattarlo alle prorprie esigenze.

Da notare che Boot to Gecko si presenta come una alternativa alle altre piattaforme e non come una loro integrazione, da questo punto di vista si differenzia in modo sostanziale da una soluzione come Ubuntu for Android che è invece un'App per smartphone multi-core utilizzabile all'interno dell'OS di Mountain View.

2 CommentiDi' la tua

Il tuo indirizzo email non sarà mostrato pubblicamente. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

evviva Mozilla

alberto
alberto

Approccio interessante. Bisogna vedere se si affermerà .

Giampi
Giampi